Crema ai Due Sedani

La prima volta che ho assaporato una vellutata di sedano bianco è stato 30 anni fa
In una famiglia di Udine. Avevano preparato questo piatto che mi rimase impresso per il sapore deciso e delicato insieme. Non avevo osato chiedere la ricetta perché all’epoca si pensava fosse maleducato chiedere le ricette dei piatti assaporati durante un invito.
In un viaggio negli Stati Uniti avevo poi apprezzato il sedano nell’insalata “waldorf astoria” a base di sedano, mela e noci.
Negli anni 90 si sono diffuse le centrifughe di verdura e frutta e anche qui il sedano ha dato un tocco saporito e originale alle varie misture.
Nella mia famiglia il sedano aveva sempre avuto il ruolo di semplice aroma nel brodo, nei sughi. Solo in inverno, quando non c’erano verdure fresche si mangiava il sedano rapa lesso in insalata.
Quando ho iniziato a conoscerne le sue propietà (vedi artico nella sezione consigli per gli acquisti) è diventato un elemento importante nella mia cucina invernale.

CREMA AI DUE SEDANI
Preparazione: 30 minuti | Cottura: 60 minuti
Per 6 persone

800 gr di sedano rapa
3 coste di sedano bianco
1 patata a pasta gialla
1 cipolla bianca
1 cucchino di granulato vegetale per brodo
1 piccolo pezzo di radice di zenzero
2 cucchiai di olio extravergine di oliva
Sale e pepe
Poca farina
1 cucchiaio di olio di oliva extravergine

Pulire bene il sedano rapa pelandolo accuratamente. Togliere 3 fettine e dividerle in quattro pezzi.
Tagliare grossolanamente il rimanente.Pelare la patata e tagliarla a grossi pezzi.
Pulire le costole di sedano e tagliarle a pezzi.
Sbucciare la cipolla e tagliarla grossolanamente.
Raccogliere in una pentola tutti gli ingredienti escluso lo zenzero.
Aggiungere 1 litro l’acqua. Portare a bollore e continuare la cottura per circa 1ora.
Aggiustare di sale e pepe,aggiungere l’olio di oliva e con un mixer ad immersione frullare per ottenere un composto cremoso e liscio ( vellutata).
Infarinare i pezzi di sedano rapa tenuti da parte.
In una padella antiaderente versare un cucchiaio di olio. Quando é ben caldo dorare da ambo i lati i pezzi di sedano. Togliere dalla padella con un mestolo forato e posare sopra un foglio di carta da cucina.
Frullare il composto con un frullatore ad immersione, quando il composto ha raggiunto una consistenza vellutata Grattuggiare lo zenzero dentro la vellutata.
Servire ben caldo in fondine decorando con i crostini di sedano dorati e qualche foglia di sedano bianco.

PDF
Posted in Ricette, Zuppe. RSS 2.0 feed.

Lascia un Commento