Blitz di Mele

Questo è il primo dolce che ho realizzato seguendo una ricetta della “Enciclopedia della Cucina Italiana” edita da Curcio. Molte delle cose che so le devo a quelle letture.
Questa enciclopedia veniva realizzata a fascicoli che si comperavano settimanalmente.
Io l’acquistavo e puntualmente la leggevo così come si legge un romanzo.
In pratica ho letto ogni pagina di quegli 8 volumi.
Naturalmente realizzavo solo le ricette che mi piacevano e con ingredienti facili da reperire.
Questa torta si chiama Blitz di mele. Il nome è dovuto alla facilità di esecuzione e alla velocità con cui il dolce finisce.
È ideale per un caffè con le amiche o una merenda sana per i bambini.


BLITZ DI MELE
Preparazione: 30 minuti | Cottura: 40 minuti
(per 8/10 persone)

1 kg. di mele
60 gr. di burro morbido (lasciato a temperatura ambiente)
150 gr. di zucchero più due cucchiai
2 uova
Succo e buccia di limone
1/2 bustina di lievito (preferibile il cremor tartaro)
200 gr. di farina
1 tazzina da caffè di panna
1 cucchiaio di rum
3 cucchiai di zucchero a velo

Grattugiare la buccia del limone e versarla nella ciotola dove lavorerete gli altri ingredienti.
Sbucciare le mele e dividerle in quattro parti. Togliere la parte di torsolo presente in ciascun pezzo. Con una forchetta incidere le mele come si vede nella foto.
Irrorare con il succo del limone e versare due cucchiai di zucchero lasciando macerare per il tempo necessario a preparare l’impasto.
Lavorare il burro con lo zucchero fino a ottenere una crema morbida. Aggiungere i tuorli uno alla volta lavorando sempre l’impasto. Aggiungere la farina nella quale è stato mescolato il lievito alternando un cucchiaio di farina con un po’ di panna e il cucchiaio di rum.
Quando tutti gli ingredienti sono ben amalgamati, montare gli albumi a neve ben ferma e incorporarli all’impasto. Sistemare della carta forno in una tortiera di 24 cm, versare a cucchiaiate il composto. Livellare con il dorso del cucchiai senza schiacciare, sistemare le mele senza fare pressione e infornare in forno ventilato caldo a 180°C.
Dopo 40 minuti con uno stecchino infilato al centro del dolce controllarne la cottura
(lo stecchino deve uscire dalla pasta pulito). Spegnere il forno, togliere il dolce e lasciarlo raffreddare.
Quando è freddo sistemarlo su un piatto da portata e spolverarlo di zucchero a velo.

PDF
Posted in Dolci, Ricette. RSS 2.0 feed.

Lascia un Commento