no category

Gnocchi senza Glutine con Gamberi

Nel mio orto ho trovato due zucchine che, sfuggite alla raccolta giornaliera si erano ingrossate molto. Normalmente quando sono così grosse hanno la parte bianca con tanti semi. Così utilizzo la parte verde e l’interno lo porto alle galline che lo mangiano volentieri.
Questa volta invece mi è venuto in mente una preparazione che ho gustato tempo fa al ristorante del supermercato biologico NaturaSì di Conegliano. Si trattava di uno sformatino di grano condito con una crema realizzata con il bianco della zucchina.
Non ho la ricetta di questa crema ma per intuizione sono riuscita a realizzarla molto simile.
Gli gnocchi che descrivo non contengono glutine e quindi sono adatti a chi ha intolleranze a questo elemento. Li ho sperimentati anche con una farina di grano duro e la riuscita è ottima.
La crema realizzata con il bianco della zucchina ha una consistenza delicata e cremosa che può ben sostituire la panna nel legare i sughi in particolare quelli a base di verdure o di pesce.

Continue >>>

Lucio

Da oltre due mesi non scrivo su questo blog. Mi mancava la forza di riprendere un’attività che mi dà piacere.
Il 19 giugno Lucio, mio marito, mi ha lasciata per sempre.
Non sono servite le cure, né le attenzioni, né l’amore… la malattia ha avuto il sopravvento.
Lucio era tanto importante per me e anche per questo blog. Sue sono la maggior parte delle fotografie e suoi sono i pareri che dava ad ogni mio piatto. non privi di critiche ma anche di tanti incoraggiamenti. Quando stava bene correggeva le bozze delle ricette e spesso tagliava e metteva punti di domanda che mi costringevano a semplificare o rivedere quanto scritto.
Lui non amava cucinare, a questo, secondo lui, bastavo io, e quindi se la ricetta era chiara per lui eravamo sicuri che il procedimento era chiaro per tutti.
Ho conosciuto mio marito a 19 anni, l’ho sposato a 20 e siamo rimasti assieme 41 anni. Il nostro incontro è stato veramente felice e niente sarà più come prima.
Non so come potrà essere la mia vita da ora in avanti ma so per certo che lui non vorrebbe che mi arrendessi né che mi lasciassi sopraffare dalla tristezza. Ora ho tanta nostalgia e un grande vuoto, ma spero di riuscire a non deluderlo.
Con oggi riprendo a scrivere e spero che ancora una volta la cucina mi aiuti a mantenere quelle relazioni utili a non diventare una vecchia sola e incattivita.

Expo Milano 2015

Sono orgogliosa di dare il mio piccolo contributo all’Expo 2015.
Ho scelto 8 ricette presenti nel blog che più di altre mi sembrano semplici e italiane.

  • Gamberi ai due sedani
  • Gnocchi primavera
  • Zuff
  • Polpette della nonna
  • Sgombri al limone
  • Crochette di santa Caterina
  • Coppa alle albicocche
  • Sorbetto alla melagrana

Credo che il cibo sano, semplice, bello, buono ed economico possa migliorare il nostro pianeta.
Tutti dovremmo recuperare un rapporto diverso con la terra e con chi la lavora e produce gli elementi che ci consentono di elaborare le nostre ricette.
Per rendere più visibile l’importanza che assume questo evento, tutte le ricette che verranno pubblicate nei mesi dell’Expo verrano inviate per la pubblicazione anche a World Recipes.

Mousse di Carote con Crudità

Questo antipasto è l’ideale per un pranzo primaverile. Le carote, accompagnate da asparagi e zucchine, in primavera danno il meglio di sé. In una piccola ciotola possiamo trovare un pieno di energia e sali minerali.

Continue >>>

Agosto

E’ tempo di salsa di pomodoro!

Tavole D’estate

Viaggio in Dalmazia e isola di Vis.

La partenza per la Dalmazia (la lunga costiera della Croazia) era cominciata con qualche problema.
Abbiamo dimenticato a casa il frigo portatile e così dopo qualche chilometro, con le imprecazioni di Lucio, siamo tornati a casa.
Ho dovuto poi fare una puntata in ufficio per una riunione inderogabile.
Lucio è rimasto in macchina a leggere il giornale a custodia di tutti i bagagli, risparmio i suoi commenti su questa deviazione rispetto alla nostra meta che per il primo giorno di vacanza era Zara (Zadar). Anzi per precisione Punta Skala.
Eravamo stati a Zara tanti anni fa, tappa per andare all’isola di Brac.

Ho scelto con cura questa prima sosta di due giorni per darci modo di rilassarci, dopo un lungo periodo di stress, in un Hotel benessere.
Abbiamo scoperto che il Centro turistico molto avveniristico risulta essere legato all’Italia sia per i proprietari, che nonostante il nome tedesco sono Italiani dell’Alto Adige, sia per il progettista, l’architetto Boris Podrecca nato a Belgrado cresciuto a Trieste con studio a Vienna e residente a Pirano

Continue >>>

Maggio

ROSE: CIBO PER L’ANIMA

Queste sono le varietà di rose presenti a Santa Caterina.
Fiori e cibo sono gli elementi che sostengono la nostra vita, sia sul piano fisico che nell’anima.
La rosa nelle sue infinite declinazioni, forme, colori, profumi, è il fiore per eccellenza conosciuto in tutto il mondo.
Le rose a maggio mi riempiono gli occhi e mi fanno ricordare tutte le cose belle della vita.
Con l’architetto Paolo De Rocco nutrivamo una comune passione per questo fiore e nel mese di maggio il mio pensiero non può che andare a lui e a quanto i fiori e la natura fossero il cibo per la sua mente. Verso il cibo vero nutriva un desiderio più filosofico che reale, ma amava le eccellenze e quando poteva assaporarle ne provava puro piacere.

Bio Brunch Alce Nero #civuolegusto

Conosco i prodotti dell’ “Alce Nero” perché da qualche anno sono presenti nel supermercato che frequento. Ogni volta che li ho utilizzati ho potuto constatarne la bontà.
Così quando ho ricevuto l’invito per l’evento che l’Alce Nero ha organizzato in occasione del Salone del Mobile di Milano, mi sono organizzata per essere presente assieme a mio marito.
Al nostro arrivo l’impatto è stato molto positivo sia per il luogo scelto (un vecchio palazzo al Foro Buonaparte) sia per l’allestimento.

#‎civuolegusto‬ per ciò che si fa e curare nei particolari il percorso sensoriale preparato.

La presenza di chi coltiva i prodotti, giovani appassionati e disponibili a raccontarne la storia e le modalità di coltivazione, hanno aiutato a comprendere la serietà del lavoro e i principi etici di ciò che al supermercato ritroviamo nelle scatole e nei barattoli.

All’aperura dell’evento era presente il Presidente dell’Alce Nero ed il Nutrizionista, quest’ultimo ha ricordato, a piccoli gruppi, i principi del mangiare sano.
In particolare mi ha colpito la chiarezza con cui si è messo in luce come la natura ponga in rete tutti gli elementi che compongono il creato e da queste connessioni dipenda la nostra stessa vita.
Su questo principio semplice ed evidente non ci soffermiamo mai.


L’evento si è concluso con una simpatica degustazione dei prodotti Alce Nero.
La cortesia degli organizzatori ed in particolare di Paola ha fatto sentire tutti gli invitati importanti, accolti in un ambiente caldo e vero.