Ricette

Torta Alessandra

Qualche giorno fa avevo ospiti a pranzo due amici di mio figlio.
Poiché Alessandra è intollerante al glutine ero alla ricerca di una soluzione per il dessert. Volevo fare una torta e non il solito dolce al cucchiaio che è sempre la soluzione ideale in questi casi. Sfogliando la rivista “Jamie” ho trovato la ricetta adatta e l’ho sperimentata.
Alessandra si è entusiasmata ed io ho deciso di dare il suo nome alla torta.


Continue >>>

Monte Bianco

Questo dolce è un trionfo dei sapori autunnali e per me un ricordo dell’infanzia e della signora Begi che per la prima volta lo ha fatto conoscere alla mia famiglia.
Per apprezzarlo bisogna amare le castagne. Richiede molto lavoro ma, almeno una volta durante l’autunno, è bello dedicarsi a questa preparazione. La miglior cosa è far partecipare i membri della famiglia nelle due fasi di sbucciatura delle castagne.
Vi consiglio di preparare questo dolce in due momenti. Una sera preparate l’impasto (prime due fasi) ed il giorno successivo allestite il dolce. È opportuno munirsi di coltello a lama corta e ricurva per togliere la prima buccia.
È un dolce difficile da reperire nelle pasticcerie proprio per i lunghi tempi di lavorazione.


Continue >>>

Tiramisù alle Pesche

Questa che vi propongo è una versione estiva del tiramisù e dimostra quanto sia duttile il formaggio mascarpone. È un dolce che non richiede cottura e può essere preparato anche dalle persone meno esperte.
Questa preparazione va servita in coppe individuali.


Continue >>>

Sfogliatine alle Melanzane

Queste sfogliatine sono adatte per un antipasto estivo o anche per offrire agli amici uno stuzzichino con un buon prosecco ben fresco.
Questa ricetta la utilizzo spesso d’estate perché è veloce e soddisfa tutti.
Non serve aggiungere grassi né sale perché la scamorza fornisce da sola anche questi elementi.


Continue >>>

Fusilli all’Alga Spirulina

In questo periodo ho scoperto le proprietà dell’alga spirulina.
Sembra che sia molto ricca di proteine e adatta a chi ha bisogno di recuperare energie.
Poiché sto cercando di aiutare mio marito a riprendersi sia fisicamente che psicologicamente ho pensato di sostituire la normale pasta con un tipo all’alga spirulina.
Questa pasta ha un buon sapore e si sposa benissimo con condimenti a base di verdure o pesce.
In questo piatto ho cercato di concentrare energia e calorie, nella vita non sempre bisogna avere un basso apporto calorico, qualche volta può essere necessario anche il contrario.


Continue >>>

Torta Pasqualina

La torta Pasqualina è un classico della cucina ligure.
In questa regione d’Italia racchiusa tra il mare e le montagne, la natura concede un clima mite e un terreno molto fertile. Qui gli abitanti hanno creato orti e giardini su terreni terrazzati.
La cucina ligure ha molte ricette in cui le verdure sono l’ingrediente principale. La torta Pasqualina ne è l’esempio. Nella ricetta tradizionale la sfoglia viene fatta in casa, tirata molto sottile e sovrapposta in molti strati. Per rendere l’operazione più veloce ho utilizzato una pasta sfoglia pronta e il risultato resta comunque molto gradevole.
Come dice il nome è una torta molto adatta al pranzo di Pasqua. Io la servo come antipasto.
In questo caso bisogna fare attenzione alle dosi; una piccola fettina è sufficiente.

Continue >>>

Platessa al Profumo di Mandarino

I mandarini, frutti succosi e profumati, sono poco utilizzati perché siamo ormai abituati ad
agrumi senza semi.
La scorsa settimana, il signore che mi porta le arance direttamente da Ribera in Sicilia ne aveva di bellissimi e così ne ho acquistati una piccola cassetta.
Per cena ho provato a metterli in padella con dei semplici filetti di platessa.
Il risultato è stato ottimo, semplice e profumato.


Continue >>>

Pasticcio della Domenica

Nella mia adolescenza il pranzo della domenica si apriva con il pasticcio di lasagne al ragù.
La preparazione del pasticcio era vissuta come un’innovazione frutto delle sbirciatine che mia zia dava al lavoro della cuoca che veniva ingaggiata per preparare pranzi di battesimo, cresime, nozze e altri eventi speciali.
La preparazione della sfoglia all’uovo il sabato pomeriggio era anche l’occasione per smaltire le tante uova che producevano le galline del nostro pollaio.
Tutto era prodotto nella nostra fattoria: la farina dalla macina dal grano dei campi, il latte per la besciamella delle mucche presenti in stalla, la carne macinata frutto della macellazione di qualche animale, il formaggio grattugiato ricavato da forme di formaggio stagionate.
Gli uomini della famiglia apprezzavano molto questa ricetta così come gli ospiti che spesso erano presenti alla tavola della domenica.
Io normalmente collaboravo nella preparazione della sfoglia e nel mescolare la besciamella.
Quel pasticcio mi dava la sensazione di appartenente a una famiglia solida dove ci si sente sicuri e dove c’è sempre qualcosa di buono da portare in tavola.
Negli anni, diventata adulta ho sperimentato varie ricette di pasticcio, con verdure e con besciamella vegetale che preferisco ma, ogni tanto mi piace ritornare al vecchio pasticcio della domenica, corposo e saporito, un modo per rendere omaggio alla storia della famiglia e ricordarla anche alle nuove generazioni.
Oggi in commercio ci sono sfoglie di pasta per pasticcio già pronte. Una scatola di queste può sostituire la ricetta della pasta fatta a mano che vi descrivo.

Continue >>>