Meringa di Natale

Molte volte accade di utilizzare dell’uovo solo il tuorlo, l’albume finisce nella spazzatura,
le meringhe diventano così un modo goloso di utilizzarlo.
Per le feste di Natale 2012 molte riviste di cucina propongono come dessert un dolce a base di meringa. Ho letto queste ricette e mi è venuta l’idea di realizzare un piccolo albero di Natale.
Ho utilizzato una goccia di colore verde per alimenti per dare l’idea dell’abete. Volevo utilizzarne solo una goccia perché in linea di principio non condivido l’utilizzo di sostanze che non siano naturali. Il colore è risultato verde pallido, quasi celestino, conviene quindi lasciarlo del colore naturale cioè avorio. Per questa ragione la ricetta che vi propongo non contiene negli ingredienti il colorante.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

MERINGA DI NATALE
Preparazione: 20 minuti | Cottura: 2 ore
(Per 8 persone)

4 albumi
200 gr. di zucchero
1 cucchiaio di aceto di mele o di vino bianco
20 gr. di maizena
1 pizzico di sale
1 busta di vaniglia
500 gr. di panna da montare
2 cucchiai di zucchero a velo
1 melagrana

  1. Montare gli albumi con un pizzico di sale utilizzando fruste elettriche o una planetaria. Quando l’albume inizia a montare aggiungere lentamente, sempre montando lo zucchero. Montare sino a quando gli albumi assumeranno una consistenza molto soda. Aggiungere il cucchiaio di aceto e quando è ben incorporato la maizena. Montare ancora per qualche minuto.
  2. Coprire due teglie da forno con carta da forno.
  3. In una tasca da pasticceria, sistemare una bocchetta per decorazione a bocca larga.
    Disegnare un cerchio di circa 20 cm, da riempire con la meringa (sarà la base).
    Con la meringa rimanente fate tanti piccoli rettangoli con un lato a ciuffo rivolto all’insù in modo da simulare i rami dell’abete. Questi rettangoli vanno distanziati fra loro perché durante la cottura aumentano un po’ e rischiano di toccarsi e rompersi al momento della divisione.
    Infine fate un ciuffo a tre strati che simulerà la punta dell’albero.
  4. Introdurre le teglie in forno a 80/100 gradi. Lasciare in forno per circa due ore. Ogni 30 minuti controllare la cottura e aprire lo sportello del forno. Questa apertura favorirà l’uscita dell’umidità e quindi la riuscita delle meringhe. Trascorso questo tempo spegnere il forno e lasciarle all’interno per 8/10 ore perché terminino di asciugare.
  5. Comporre il dolce solo pochi minuti prima di portarlo in tavola altrimenti la meringa si umidifica e si scioglie.
  6. Sgranare la melagrana e conservare i semi in una ciotolina.
  7. Montare la panna e quando è ben montata aggiungere 1 cucchiaio di zucchero a velo.
    Sistemare la base di meringa su un piatto per dolci. Sistemare sopra un pò di panna, sopra ancora i rametti in cerchio e procedere alternando panna e rametti come nella foto, terminare con il ciuffo a tre strati.
  8. Far cadere sulla panna che sporge i semi di melagrana.
  9. Mettere un cucchiaio di zucchero a velo su un passino e far cadere lo zucchero come fosse neve sulla meringa. Servire immediatamente.

PDF
Posted in Dolci, Ricette. RSS 2.0 feed.

Lascia un Commento