Dolcetti per “Giardini Aperti”

This post is also available in: English

Il 19 maggio come previsto si è realizzato l’evento “Giardini Aperti”.
La giornata è iniziata sotto una pioggia battente e ha visto i visitatori munirsi di stivali e ombrelle. Fortunatamente nel pomeriggio la situazione è migliorata e verso sera il sole ha illuminato le piante e le rose.
Questa esperienza mi ha insegnato che gli appassionati di giardinaggio non si fermano neppure nelle condizioni atmosferiche più avverse e che il giardino ammirato con gli occhi di chi lo vede per la prima volta fa riscoprire anche a chi lo cura aspetti e caratteristiche sui quali di solito non ci si sofferma.
Insomma una bella esperienza.
La manifestazione organizzata dalla prof. Valeria Lanini è stata ottima e ci ha consentito di avere tutte le informazioni per tempo.
Mio marito è stato il supporter delle fatiche che hanno caratterizzato tutti i fine settimana nel mese che ha preceduto l’evento. Andrea (mio figlio) ha collaborato con la stesura della mappa del giardino, Colleen (mia nuora) con la realizzazione grafica della brochure e con l’aiuto in cucina a preparare biscotti, sfogliatine, dolcetti. Attilio e Michela (miei cognati) ci hanno aiutato a ricevere gli ospiti. La nonna, oltre a coinvolgere per il giorno dopo un gruppo di amiche che come lei frequentano il Centro Diurno per anziani, si è fatta promotrice nel raccontare gli eventi storici che hanno interessato la tenuta e la casa colonica.
I dolci che si vedono nelle foto sono i dolcetti di ciliegie (ricetta di seguito) e di Torta di Carote già in archivio nel blog.

In occasione di “Giardini Aperti” ho preparato dei dolcetti molto morbidi e saporiti con le ciliegie sciroppate.
Facili da preparare, se avete una planetaria utilizzatela con la frusta per montare, la finezza della pasta è garantita.
Le dosi indicate consentono di preparare circa 25 dolcetti.
Vanno acquistati i pirottini di carta. Se desiderate che restino perfettamente in forma è necessario inserire i pirottini di carta negli appositi stampi per “muffins”.
Per brevità utilizzo gli stampi monoporzione di alluminio nei quali inserisco il pirottino.
Poiché lo stampo di alluminio è più alto di quello di carta, bisogna avere l’accortezza di dosare
l’impasto al disotto del bordo di carta.
Le ciliegie sciroppate che ho utilizzato provengono dalla Slovenia.
Se vi capita durante l’estate di andare in vacanza in quello Stato o di andare alle Terme, fate una visita ad un supermercato. Troverete i vasi di ciliegie sciroppate di ottima qualità a buon prezzo. Se le utilizzate per i dolci, fatene una scorta, attenzione comunque alle scadenze.

DOLCETTI DI CILIEGIE
Preparazione: 30 minuti | Cottura: 20 minuti
(Per 25 dolcetti)

250 gr. di burro morbido
200 gr. di zucchero
100 gr. di maizena
150 gr. di farina 00
100 gr. di fecola
5 uova
1 barattolo da 500 gr. di ciliegie sciroppate
150 gr. di zucchero a velo
1 bustina di vaniglia
1 limone
sale

Scolare le ciliegie dal loro liquido conservandone mezzo bicchiere.
Ammorbidire il burro mantenendolo per qualche ora a temperatura ambiente.
Sistemarlo in una ciotola con lo zucchero, un pizzico di sale, la vaniglia, e la buccia grattugiata del limone. Con le fruste elettriche (o planetaria) montarlo sino a quanto sarà una massa bianca cremosa.
Accendere il forno a 170 gradi.
Aggiungere un uovo alla volta sempre continuando a lavorare l’impasto. Non mettere l’uovo successivo se il precedente non è stato ben incorporato all’impasto.
Mescolare le farine e setacciarle. Aggiungerle piano piano sempre mescolando. Continuare la lavorazione per altri 10 minuti.
Aggiungere le ciliege ben scolate e con una spatola amalgamarle al composto.
Suddividere nei pirottini ed infornare per circa 20 minuti.
I dolcetti non devono dorarsi troppo (si seccherebbero). Infilate uno stecchino all’interno del dolcetto, se esce asciutto sono cotti.
Lasciar raffreddare.

 

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.