Piccola insalata dolce e un pò amara

This post is also available in: English

Colleen ha sempre avuto una grande passione per mescolare ingredienti diversi appartenenti anche a mondi diversi. In particolare per quanto riguarda gli elementi vegetali.

In questa ricetta l’uso del radicchio rosso di Chioggia appartiene sicuramente alla sua esperienza italiana.

L’insalata è molto piacevole e può essere sufficiente anche, date le calorie di datteri, olive e noci pecan a sostituire un pasto completo. Ecco la sua ricetta.


Spesso sono attratta da ricette davvero semplici che mi consentono di mettere insieme cose che trovo dentro il frigo.

A capodanno mia sorella era da me, ho preparato questa insalata per lei.

Il giorno successivo mi ha mandato una foto della stessa insalata preparata da lei.

Mi ha scritto : “era così buona che non avrei mai pensato che mescolare insieme questi ingrediente in un insalata avrebbe portato a questo risultato”.

Dopo aver cucinato per tanti anni credo di aver sviluppato un talento naturale per comprendere quali sapori stanno bene assieme. Salato (olive verdi) dolce (datteri, lattuga, aceto balsamico) grasso (noci pecan) e un pò amaro (radicchio e ravanelli).

Prova anche tu e fammi sapere cosa ne pensi.

Piccola insalata dolce e un pò amara

Recipe by Colleen BeckettCourse: Appetizers
Servings

4

servings
Prep time

10

minutes

Ingredients

  • 1 cespo di lattuga a foglia rossa

  • 5 datteri

  • 1/4 di tazza di olive verdi denocciolate

  • 1 manciata di radicchio

  • 1/4 di tazza di noci pecan

  • 3 ravanelli

  • aceto balsamico

  • Olio di oliva extravergine

  • Sale e pepe

Directions

  • Lavare e tagliare a pezzi la lattuga e il radicchio e versarli in una ampia insalatiera
  • Affettare sottilmente con un coltello o con la mandolina i datteri, le oliveti ravanelli e aggiungerli nell’insalatiera
  • Tostare le noci pecan su una padella sul fuoco finche non saranno fragranti
  • Condire con un buon aceto balsamico, olio extravergine, sale e pepe (con i condimenti vado leggera e poi assaggio) 
 

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.