Pasta

Gnocchi senza Glutine con Gamberi

Nel mio orto ho trovato due zucchine che, sfuggite alla raccolta giornaliera si erano ingrossate molto. Normalmente quando sono così grosse hanno la parte bianca con tanti semi. Così utilizzo la parte verde e l’interno lo porto alle galline che lo mangiano volentieri.
Questa volta invece mi è venuto in mente una preparazione che ho gustato tempo fa al ristorante del supermercato biologico NaturaSì di Conegliano. Si trattava di uno sformatino di grano condito con una crema realizzata con il bianco della zucchina.
Non ho la ricetta di questa crema ma per intuizione sono riuscita a realizzarla molto simile.
Gli gnocchi che descrivo non contengono glutine e quindi sono adatti a chi ha intolleranze a questo elemento. Li ho sperimentati anche con una farina di grano duro e la riuscita è ottima.
La crema realizzata con il bianco della zucchina ha una consistenza delicata e cremosa che può ben sostituire la panna nel legare i sughi in particolare quelli a base di verdure o di pesce.

Continue >>>

Reginette al Pesto di Biete e Noci Macadamia

Qualche giorno fa ho trovato in una rivista la ricetta di questo pesto e, avendo nell’orto
delle biete ancora molto tenere, ho pensato fosse interessante provare a cuocerle in un modo diverso. L’altro ingrediente principale sono le noci macadamia, poco conosciute e utilizzate in Italia. Devono il loro nome a Mueller e MacAdam, i due botanici inglesi, che le hanno scoperte. Perfettamente sferiche, sono originarie dell’Australia, molto oleose, ricche di vitamine e sali minerali garantiscono molteplici benefici soprattutto all’idratazione della pelle.
Sono molto energetiche e un piatto di questa pasta è una pietanza completa.


Continue >>>

Fusilli all’Alga Spirulina

In questo periodo ho scoperto le proprietà dell’alga spirulina.
Sembra che sia molto ricca di proteine e adatta a chi ha bisogno di recuperare energie.
Poiché sto cercando di aiutare mio marito a riprendersi sia fisicamente che psicologicamente ho pensato di sostituire la normale pasta con un tipo all’alga spirulina.
Questa pasta ha un buon sapore e si sposa benissimo con condimenti a base di verdure o pesce.
In questo piatto ho cercato di concentrare energia e calorie, nella vita non sempre bisogna avere un basso apporto calorico, qualche volta può essere necessario anche il contrario.


Continue >>>

Pasticcio della Domenica

Nella mia adolescenza il pranzo della domenica si apriva con il pasticcio di lasagne al ragù.
La preparazione del pasticcio era vissuta come un’innovazione frutto delle sbirciatine che mia zia dava al lavoro della cuoca che veniva ingaggiata per preparare pranzi di battesimo, cresime, nozze e altri eventi speciali.
La preparazione della sfoglia all’uovo il sabato pomeriggio era anche l’occasione per smaltire le tante uova che producevano le galline del nostro pollaio.
Tutto era prodotto nella nostra fattoria: la farina dalla macina dal grano dei campi, il latte per la besciamella delle mucche presenti in stalla, la carne macinata frutto della macellazione di qualche animale, il formaggio grattugiato ricavato da forme di formaggio stagionate.
Gli uomini della famiglia apprezzavano molto questa ricetta così come gli ospiti che spesso erano presenti alla tavola della domenica.
Io normalmente collaboravo nella preparazione della sfoglia e nel mescolare la besciamella.
Quel pasticcio mi dava la sensazione di appartenente a una famiglia solida dove ci si sente sicuri e dove c’è sempre qualcosa di buono da portare in tavola.
Negli anni, diventata adulta ho sperimentato varie ricette di pasticcio, con verdure e con besciamella vegetale che preferisco ma, ogni tanto mi piace ritornare al vecchio pasticcio della domenica, corposo e saporito, un modo per rendere omaggio alla storia della famiglia e ricordarla anche alle nuove generazioni.
Oggi in commercio ci sono sfoglie di pasta per pasticcio già pronte. Una scatola di queste può sostituire la ricetta della pasta fatta a mano che vi descrivo.

Continue >>>

Cjalsons

Ho assaggiato i “cjalsons” la prima volta a Tolmezzo negli anni ’70, nel ristorante del cuoco più famoso della Carnia, Gianni Cossetti
Il loro aroma mi entusiasmò. Mischiare sapori dolci e salati dentro un involucro di pasta a base di patate è veramente geniale.
Questa ricetta nasce dalla fantasia delle donne di Carnia abituate da sempre a fare con quello “che si ha” a portata di mano e a poco prezzo.
Si dice che questa ricetta sia stata realizzata già nei tempi antichi dalle mogli dei “cramars”: Ambulanti che nella stagione invernale si caricavano sulla schiena una sorta di zaino di legno dotato di tanti cassetti e andavano a vendere le loro spezie in Austria, Germania e Slovacchia. Queste spezie venivano recuperate dai mercanti Veneziani che le importavano dal lontano oriente. Quando questi ambulanti rientravano, le mogli recuperavano tutti gli avanzi e creavano il ripieno di questi ravioli. Pere, prugne, mele cotogne ,ricotta e burro sono i prodotti tipici del luogo. Le patate non erano un problema perché ogni orto della Carnia ne produce di ottima qualità e bastava quindi acquistare un po’ di farina.
Le varianti di questo particolare raviolo sono tante quante le famiglie della Carnia.
Questa che vi presento è la mia preferita.

Continue >>>

Fettuccine con Salsa di Pere e Noci

Qualche tempo fa, assieme ad un quotidiano si poteva acquistare un piccolo ricettario sulle pere.
Conoscendo la mia passione per la cucina Lucio lo ha comperato.
Molte delle ricette le conoscevo ma una mi ha colpito per la sua originalità. Si trattava degli spaghetti con salsa di pere e noci. Ho subito provato a realizzarla.
Il risultato è stato positivo e rappresenta un modo simpatico e originale per cambiare il condimento degli spaghetti o delle fettuccine soprattutto in autunno quando gli ingredienti della ricetta rappresentano i frutti di stagione.


Continue >>>

Gnocchi di Patate e Melanzane

In questa strana estate nel mio orto sono maturate molte melanzane.
Ho deciso quindi di riprendere una vecchia ricetta della “Cucina Italiana” sperimentata in passato e messami a disposizione da mia zia Rita.
La ricetta viene presentata sia nella versione classica con un condimento a base di pesce, sia in una versione creata da me che può essere utilizzata anche dai vegetariani e vegani.
Quest’ultimo condimento è stato gradito da tutta la famiglia forse ancor di più di quello originale.


Continue >>>

Spaghetti al Pomodoro con Note Orientali

Questo semplice piatto è stato preparato con gli ingredienti del kit consegnato ai blogger, in occasione dell’evento Bio Brunch organizzato da Alce Nero a Milano.

La pasta, una varietà di spaghetti realizzata con una farina di grano Senatore Cappelli in purezza ha una ottima resa e tenuta nella cottura.
Agli ingredienti del kit ho aggiunto i ceci in barattolo sempre di Alce Nero, un mix di spezie, cipollotto e maggiorana.
L’idea dell’abbinamento è nata leggendo la storia del grano Senatore Cappelli ibridato in Puglia nel 1907 dall’agronomo Nazareno Stampelli per conto del Deputato e poi Senatore, appassionato di agricoltura, Raffaele Cappelli. Il grano molto produttivo è un incrocio con un grano tunisino.

In omaggio a questa storia ho pensato di abbinare alla semplice buonissima passata di pomodoro di Alce Nero, le spezie e i sapori delle lontane terre che si affacciano al Mediterraneo.

Continue >>>